Miele di Sulla: tutto quello che devi sapere [Guida]

Tra i prodotti che rendono l’Italia orgogliosa del suo ecosistema e produttività, soprattutto in ambito alimentare, c’è il Miele di Sulla.

miele di sulla proprietà e benefici
Fiori di Sulla

Questa preziosa materia prima è infatti tipicamente italiana, genuina e inimitabile. Il suo sapore, debolmente dolce e indubbiamente naturale, rende questo miele tra i più apprezzati dai pasticceri e cuochi del nostro paese.

Vuoi sapere quali sono i produttori di miele della tua zona o in tutta Italia? Visita questa pagina.

Tuttavia, il Miele di Sulla non è molto noto nella nostra penisola e in poche persone conoscono il suo sapore delicato e le sue molteplici proprietà. La vendita sta aumentando di anno in anno, grazie soprattutto alla migliore reperibilità di questo straordinario prodotto online.

In questo articolo, scoprirai cos’è il Miele di Sulla, quali sono le sue caratteristiche e tutti i benefici di questo meraviglioso alimento Made in Italy.

Cos’è il Miele di Sulla?

Cominciamo col dire che la sulla è un’erba fabacea, ovvero appartenente alla stessa famiglia delle piante di legumi.

Viene coltivata in alcune zone del centro e del sud della nostra penisola, in particolare in Abruzzo, Molise, Calabria e Sicilia. I campi di sulla sono caratteristici di queste zone e sanno rendere il paesaggio davvero suggestivo.

La sulla viene soprattutto usata come alimento negli allevamenti o come fertilizzante per via della sua capacità di trattenere l’azoto. La sulla presenta un caratteristico fiore purpureo che fiorisce tra aprile e giugno, periodo in cui le api mellifere succhiano il suo nettare.

La cristallizzazione del Miele di Sulla

Il Miele di Sulla si riconosce per il colore chiaro paglierino, tendente anche a essere incolore in alcuni casi. Il Miele di Sulla cristallizza in fretta.

Significa che sulla superficie si crea una lieve sabbiolina che ricorda la polvere dei cristalli, di colore bianco o scuro. Questo perché, a differenza di altri tipi di miele italiano, quello di Sulla è composto dal 30% di glucosio, quantità che supera quella dell’acqua.

Per evitare che il miele si cristallizzi, bisogna allontanare il vasetto dalle fonti di calore e dalla luce diretta. Inoltre, gli ambienti umidi tendono a farlo fermentare, degradandone la composizione e le proprietà. Ciò vale per qualsiasi tipo di miele, ma soprattutto per quello di Sulla.

Odore e sapore del Miele di Sulla

A differenza di altri tipi di miele che presentano un aspetto dorato e alquanto liquido, il Miele di Sulla è molto chiaro anche allo stato liquido. Il colore varia poi con la cristallizzazione, divenendo a tratti più chiaro e a volte anche beige.

Il suo profumo, di debole intensità, è quello tipico del miele, ma con delle note più vegetali che ricordano vagamente l’odore della sulla.

Anche il suo sapore tende a essere meno intenso di quello di altri tipi di miele, per questo potrebbe essere molto apprezzato da chi cerca un prodotto non troppo pungente, da assaporare al naturale, direttamente dal vasetto, o da aggiungere a gustose ricette.

Infatti, per via del suo gusto delicatamente fruttato e vegetale, il Miele di Sulla si rivela perfetto per la preparazione di torroni.

Provenienza

Per acquistare un Miele di Sulla di qualità, bisogna conoscerne l’origine. La sulla può essere coltivata secondo gli standard dell’agricoltura biologica, portando quindi il prodotto finale a essere privo di pesticidi e l’ambiente a soffrire di meno.

Il Miele di Sulla migliore è quello che proviene da raccolti spontanei, dove la sulla cresce incontaminata e le api possono succhiarne il nettare liberamente.

E’ inoltre importante che il Miele di Sulla sia acquistato grezzo e non pastorizzato, con il rischio che le sue proprietà siano state alterate. Meglio, inoltre, se la casa produttrice offre un Miele di Sulla uniflorale, in modo da custodire in un piccolo vasetto tutto il sapore naturale di questo incredibile prodotto.

I palati più esperti, poi, possono scegliere la regione di provenienza del Miele di Sulla, in quanto il sapore varia leggermente man mano che si scende verso il sud della penisola. Sembra infatti che il Miele di Sulla siciliano presenti delle fresche note agrumate nel suo sapore.

I benefici del Miele di Sulla

Oltre che essere un prodotto tutto italiano e trattato con la massima cura, il Miele di Sulla, se non pastorizzato, presenta numerosi benefici.

La pastorizzazione del miele avviene sottoponendo il prodotto a un trattamento termico di 75/78°C per pochi istanti per poi essere immediatamente raffreddato. Questo serve per eliminare eventuali spore batteriche, ma anche per rendere omogeneo un miscuglio di diversi tipi di mieli.

Se il Miele di Sulla non viene pastorizzato mantiene le sue proprietà vergini e naturali. Pur non essendo dolce come altri tipi di miele, quello di Sulla è ricco di fruttosio, dolcificante naturale che dona un senso di energia a lungo.

Il Miele di Sulla, inoltre, è ricco di sali minerali come ferro, rame, zinco, magnesio e manganese. Questo vuol dire che anche solo una piccola dose di Miele di Sulla a colazione o per merenda offre tanta energia per affrontare la giornata o per allenarsi.

Questo favoloso prodotto contiene anche vitamine A, B, C, utili per la bellezza della pelle, ma anche per il sistema immunitario, per la salute delle ossa e dell’apparato digerente. Infatti, sembra che il Miele di Sulla, raggiunga l’intestino intatto, senza essere digerito, apportando un effetto depurativo immediato al corpo. Si consiglia quindi di non esagerare con le dosi giornaliere di Miele di Sulla, anche perché è un alimento ricco di carboidrati.

Il Miele di Sulla non aiuta a eliminare scorie e tossine solo attraverso la salute intestinale, ma anche stimolando la diuresi e favorendo un effetto detox.

Infine, il Miele di Sulla, grazie alle sue vitamine, ha anche un effetto antinfiammatorio, utile soprattutto per combattere i malanni di stagione, i disturbi gastrointestinali e gli inestetismi della pelle, come l’acne.

Il bello è che tutti questi benefici provengono da un prodotto 100% naturale, vegetale e amico dell’ambiente.

Altri articoli che potrebbero interessarti